Innovare e innovarsi: come rimanere sulla cresta dell’onda… senza frodi

linkedin-sales-solutions-YDVdprpgHv4-unsplash

Innovare e innovarsi: come rimanere sulla cresta dell’onda… senza frodi

L’innovazione è una parola molto usata, e con buona ragione: l’innovazione è ciò che fa avanzare la società, l’economia, e la tecnologia. Ma, come ogni cosa importante, l’innovazione può essere vittima o “complice” nelle truffe e negli schemi di frode. In questo articolo, discuteremo come rimanere sulla cresta dell’onda dell’innovazione evitando le frodi.

Parlare di innovazione vuol dire guardare in modo diversi tutti gli ambiti che ci circondano,  non solo la tecnologia, ma anche l’organizzazione, il marketing, la gestione delle risorse umane e molte altre aree dell’attività economica e sociale. L’innovazione può essere definita come il processo di sviluppo di nuove idee, metodi, prodotti o servizi che portano a miglioramenti significativi rispetto a ciò che è già esistente.

L’interpretazione più diffusa di un comportamento innovativo e quello di essere originali, cercare “il nuovo e inesplorato”, facilitare il vivere quotidiano, il lavoro e, in generale, proporre opportunità di “benessere”. 

Cambiamento e alla sperimentazione è fondamentale per sviluppare nuove idee e prodotti ma presentano spesso un volto oscuro e spesso sottovalutato dai “creativi” e dagli “innovatori” il rischio che l’innovazione offra nuove opportunità a chi è alla ricerca di nuovi modelli di attacco fraudolento e truffaldino.

Se pensiamo a sviluppi come internet, i pagamenti contactless, i servizi di home banking, lo shopping online…il loro sviluppo è stato accompagnato da sanguinose esperienze vissute sulla pelle dei consumatori. 

L’innovazione accarezza l’ego dei suoi inventori che per bruciare i tempi si preoccupano solo di marketing immagine e redditività. Poco interessa se per l’utilizzo della loro invenzione occorre sostenere un costo che spesso è ribaltato sull’utilizzatore a cui solo dopo che è stato truffato, hackerato, ha subito la clonazione delle carte di credito, gli è stata rubata l’identità, e altro ancora, viene offerta una protezione adeguata dei rischi.

Quello che dovrebbe accompagnarsi alla ricerca dell’innovazione, dovrebbe essere un approccio etico, in buona sostanza occorrerebbe obbligare le aziende a dei processi “ethic-by-design”. La vera innovazione di un a azienda che vuole rimanere sulla cresta dell’onda dovrebbe essere quella di creare un “ambiente etico di sviluppo dell’innovazione” dove oltre ai meri calcoli di profitto venissero valutati i costi sociali da pagare per essere “aggiornati” e sempre allineati alle più recennti “release” dei prodotti innovativi.

×